Mascalucia . - TOURING SICILY

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mascalucia .

Touring Catania > Vivere Catania > Provincia di Catania

Mascalucia



Mascalucia (Mascalucìa in siciliano) è un comune italiano di 32161 abitanti della città metropolitana di Catania in Sicilia.

Storia

Mascalucia fu probabilmente fondata dai popoli denominati ombri[3], probabilmente originari della penisola italiana, ed affini agli umbri, e coi siculi che sospinsero i sicani nella parte occidentale della Sicilia. Il nucleo più antico di Mascalucia è da identificarsi con la Contrada Ombra, anche se non ci sono evidenti prove storiche di ciò. Comunque alcuni ritrovamenti fanno supporre che la città esistesse già in epoca romana.
Mascalucia ha visto moltiplicare i suoi abitanti , passando da circa 4.000 del 1971 a oltre 32.000 del 2016. Il paese, come altri dell'hinterland catanese, ha assorbito, parzialmente, gli oltre 100.000 abitanti che nello stesso periodo hanno abbandonato la città di Catania per trasferirsi nei paesi etnei circostanti. Ciò ha dato luogo ad una intensa attività costruttiva nel settore dell'edilizia che ha reso Mascalucia assai simile ad una città con palazzi ad alta densità abitativa, facendole perdere quella caratteristica di paese tranquillo. Altre costruzioni sono peraltro sorte sotto forma di villette singole espandendo così l'abitato su una superficie molto vasta. Fanno parte del comune di Mascalucia le popolose frazioni di Massannunziata e quella di Mompilieri la quale custodisce il più antico Santuario dell'arcidiocesi di Catania dedicato alla Madonna della Sciara, perduta sotto la lava il 12 marzo 1669 e ritrovata a seguito di scavi nella colata il 18 agosto 1704.
Il centro storico di Mascalucia si snoda lungo la via Etnea e risale al XVIII secolo. Sulla strada sorgono la chiesa di San Vito (patrono della città), la chiesa Madre dedicata a Maria SS. della Consolazione e la chiesa di San Nicola da tempo sconsacrata, oggi Auditorium Comunale. Notevoli alcuni prospetti di palazzetti gentilizi quali Palazzo Rapisardi e Palazzo Cirelli. Anche nelle stradine circostanti si possono notare antichi portali costruiti con la nera pietra lavica dell'Etna. La via principale, via Etnea, insieme al corso San Vito, possiede numerosi negozi caratteristici.


La Chiesa Madre


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu